Difenditi dai contratti non richiesti.


Come spesso accade, gli utenti, si ritrovano ad aver stipulato un contratto che non hanno mai espressamente richiesto per loro volontà.
Questo genere di situazioni, il più delle volte, è frutto delle cd. "pratiche commerciali scorrette” che permettono all’agente di vendita di contattare il cliente, telefonicamente o in un luogo diverso dagli uffici commerciali del venditore. Può anche accadere che qualcuno, sostituendosi a noi, utilizzi i nostri dati personali per stipulare un contratto e trarne così vantaggio.
A tal proposito, l’Autorità per l'Energia Elettrica, il Gas e il Servizio Idrico stabilisce che il venditore che stipula un contratto per telefono o fuori dai locali commerciali, ha l'obbligo di fornire al cliente una specifica conferma del contratto, inviandogli una lettera o chiamata di conferma.
Qualora questo non avvenga, il cliente ha la possibilità di tutelarsi proponendo un reclamo personalmente o per mezzo di un’associazione dei consumatori.